Home»FOOD»PERCHÈ STRAPPA SORRISI E SCALDA I CUORI

PERCHÈ STRAPPA SORRISI E SCALDA I CUORI




PERCHÈ STRAPPA SORRISI E SCALDA I CUORI

Ricordo ancora la mia incredulità, tantissimi anni fa, quando in una delle nostre primissime uscite da fidanzati, mio marito, mi disse che per lui mangiare era una perdita di tempo, mangiava solo perché il corpo lo richiedeva e che sarebbe stato molto più pratico poter prendere una pastiglia al giorno che coprisse i fabbisogni giornalieri. Per mia grande fortuna, e sicuramente anche sua, poi cambiò idea e oggi è il mio più grande critico culinario!

Il cuore della nostra casa, come del resto di tante altre, è sicuramente la cucina. A casa nostra, successi e tormenti vengono festeggiati o alleviati con il cibo. A tavola ci si racconta come è andata la giornata, si ride, si scherza, si parla di progetti, paure, certezze. La tavola imbandita è il posto più intimo della nostra famiglia al completo.

Preparare da mangiare è il miglior modo che ho trovato per coccolare le persone che amo. In fin dei conti, cucinare vuol dire anche prendersi cura degli altri, non solo per nutrirli, ma anche per regalare altre sensazioni, che attraverso vista e olfatto, passando dal palato, arrivano al cuore.

Tornare da scuola o dal lavoro, entrare in casa e sentire il profumo del pane appena sfornato, della crostata ancora calda oppure della besciamella quasi pronta, ci riporta indietro nel tempo a memorie che ci appartengono nel più profondo. Adoro quando i miei figli già dall’ingresso cercano d’indovinare quello che gli ho preparato. Ho sempre pensato che una casa senza profumi in cucina mancasse d’anima e animo.

Non importa ciò che si prepara, possono essere delle semplici bruschette al pomodoro, dei cracker con formaggio, un tagliere di frutta o una torta allo yogurt, non importa quanto tempo si impegna per preparare quello che verrà condiviso, non importa se si è un bravo cuoco o meno, l’importante è farlo con amore e dedizione. A volte basta veramente poco, magari una semplice foglia di basilico sulla pasta al pomodoro, o un ramo di fiori di campagna vicino ad una torta margherita oppure un po’ di frutta sparsa qua e là, perché come si suol dire, anche l’occhio vuole la sua parte.

 

Un tavolo accogliente conforta ed emoziona…strappa sorrisi e scalda i cuori…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUIMI SU INSTAGRAM

EAT VOILA P.IVA 01659730087 | Powered by Esedigital
×