Home»FOOD»CROSTATE CHE PASSIONE

CROSTATE CHE PASSIONE




CROSTATE CHE PASSIONE

 

Non so bene come, quando e perché, è iniziata la mia ossessione per le crostate in cucina.

So solo che ho sempre amato quel dolce guscio di pasta frolla ripieno di marmellata, crema o cioccolato, fin da piccola. Ma se prima adoravo soprattutto mangiarle, adesso è prepararle il momento che preferisco.

Esatto. Quando non ho voglia di pensare, quando voglio rilassarmi e prendermi un attimo tutto per me, preparo una crostata.

Mi piace lavorare la pasta, divertirmi con quello che ho sottomano in cucina: forchette, tagliapasta, stampi per biscotti…e chi più ne ha più ne metta.

NON FACCIO QUASI MAI LA STESSA PERCHÈ, IN CUCINA, COSÌ COME NELLA VITA IN GENERALE, MI PIACE VARIARE GUSTI, FORME E ABBINAMENTI.

 

Questa ad esempio, è stata frutto di un esperimento che mi ha soddisfatto molto (mentre non ha convinto il resto della famiglia): frolla al cocco e marmellata di mirtilli.

 

Invece questa, è una delle ultime che ho messo sul mio blog https://lamaninagolosa.com/2017/07/12/crostata-di-ramassin-con-pasta-frolla-senza-uova/: la frolla non ha le uova e come ripieno ho utilizzato i “ramassin”, le tipiche susine dolci del Piemonte.

 

La preferita del mio compagno? Quella super cioccolatosa! Ma proprio super!

 

E poi…beh, ovviamente, non può mancare la mia: quella con la marmellata di pesche fatta in casa. Per me non esiste nulla di più godurioso!

Oggi vi metterò la ricetta ed alcuni trucchetti che ho imparato a forza di fare e rifare la pasta frolla. Non posso definirmi una maga, ma se vi faccio vedere quelle che facevo un anno fa, vi dico che c’è speranza per tutti di migliorare!!

Ecco la ricetta:

Ingredienti

300 gr di farina 00

130 gr di burro freddo

80 gr di zucchero semolato

1 uovo + 1 tuorlo

scorza di limone

marmellata di pesche q.b.

Preparazione con il bimby: unire la scorza con lo zucchero e azionare per 10 secondi a velocità 8, poi unire gli altri ingredienti e impastare 20 secondi a velocità 5. Avvolgere nella pellicola trasparente e trasferire in frigorifero per mezz’ora. ( Il procedimento è più o meno lo stesso per chi possiede una planetaria ).

Preparazione senza bimby: mescolare lo zucchero con le uova. Su una spianatoia mettere la farina a fontana con il burro freddo e la scorza grattugiata del limone. Unire il composto di uova e, con le mani freddissime, impastare velocemente gli ingredienti finché si forma un panetto. Trasferire in frigo per 30 minuti avvolto dalla pellicola trasparente.

Trascorso questo tempo, che è necessario per farla compattare bene, tirare la frolla con il mattarello tra due fogli di carta da forno infarinati leggermente. Imburrare uno stampo per crostate ( di circa 26-29 cm di diametro ) e capovolgere la frolla sopra la teglia. Eliminare la pasta in eccesso dai bordi, bucherellare il fondo con una forchetta e aggiungere la marmellata. Con la frolla avanzata, creare delle decorazioni a piacere: possono essere le classiche strisce di pasta oppure delle forme ricavate dagli stampi per biscotti. Io mi diverto spesso a fare dei bordi particolari.

Cuocere in forno per 30 minuti a 180 gradi.

 

…EAT VOILÀ

Io in genere non tolgo la crostata dallo stampo, proprio perché temo che si spezzerebbe. So che esistono degli stampi da cui si può sfornare la torta senza pericolo poiché possiedono un fondo removibile. Il mio consiglio è usare quelli!

Spero che il mio post vi sia stato un pochino di aiuto e di ispirazione per le vostre prossime creazioni.

A presto!

Maria Sole R.

Foto: https://www.instagram.com/marysol_life/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUIMI SU INSTAGRAM

EAT VOILA P.IVA 01659730087 | Powered by Esedigital
×