Home»FOOD»PIZZA CON BURRATA, PESCHE E PESTO DI RUCOLA

PIZZA CON BURRATA, PESCHE E PESTO DI RUCOLA




PIZZA CON BURRATA, PESCHE E PESTO DI RUCOLA

Il punto della questione è che ad un certo punto della vita ci si rende conto di come il tempo corra veloce, e che le responsabilità stanno dietro l’angolo. L’attesa di quella maturità che entra dentro inaspettatamente, e che a fatica riesci a mandar via disegna sulla pelle ricami indelebili. Ma nella mia infanzia i giorni erano lenti, a volte, goffi e scandivano gesti lenti di mani sapienti. L’aria ingentiliva le stanze, le mura portavano addosso il calore di un sole sempre rovente. Le viuzze profumavano già dal mattino presto e le finestre aperte raccontavano la sveglia delle sei. I panni stesi su quei fili parevano nastri per legare i ricordi. Le chiacchiere della vicina, le vecchiette che s’affrettano con le buste colme di spesa a tornare a casa. E ricordo di non voler stare in nessun altro luogo perché lì, le ore, erano piene di passione. Me ne accorgevo la sera, quando riuniti attorno al tavolo si intravedeva qualche sprazzo di felicità. Di quella semplice, di chi durante il giorno aveva impastato per fermare quel tempo. Un tempo che corre troppo in fretta, lasciando i riflessi di quel che è stato.

 

Cosa occorre:

Per l’impasto:

250g di farina 0

250g di farina 00

Un cucchiaio di sale

1 cucchiaino di zucchero

3,5g di lievito secco di birra

1 cucchiaio di olio extravergine d’oliva

250 ml di acqua tiepida

 

Per la farcia:

2 pesche

Burrata

Pesto di rucola

Qualche foglia di rucola e spinacino fresco

 

Come procedere:

Versate le farine precedentemente setacciate in una ciotola, aggiungete il sale, lo zucchero, il lievito e mescolate.

Versate poco per volta l’acqua tiepida ed iniziate ad impastare.

Trasferire l’impasto su di un piano liscio e continuate con le mani a lavorarlo fino a quando sarà liscio e omogeneo.

Riponetelo in una ciotola e fate lievitare fino al raddoppio.

Quando sarà pronto, stendetelo in una teglia, bucherellate lievemente e fate lievitare.

Riprendete l’impasto, cospargete con il pesto di rucola e infornate a 180º per 20 minuti. A metà cottura mettete la burrata, le pesche precedentemente lavate e affettate a spicchi e qualche foglia di rucola e spinacino fresco.

Tirate fuori non appena è pronta.

Aggiustate di sale e rosmarino.

 

…EAT VOILA` 

Melania 

Foto: https://www.instagram.com/chicchidimela/

6 thoughts on “PIZZA CON BURRATA, PESCHE E PESTO DI RUCOLA

  1. Ci hanno messi in un acceleratore del Tempo. Certe volte mi sorprendo a guardare mia figlia mentre cerco di comprendere se per lei il Tempo ha la stessa misura del mio, la stessa dimensione. Non so ancora rispondermi. Forse è dilatato come lo era il mio alla sua tenerissima età, o forse anche per lei tutto è accelerato.
    Tu hai idea di quanto adoro la pizza con le pesche??? Questa estate, causa caldo insopportabile, l’ho fatta solo due volte. Ma gli scorsi anni era il nostro antipasto preferito, mangiata tiepida.
    Adoro che tu abbia usato il pesto di rucola

    1. Io lotto continuamente col tempo.
      Corro, mi fermo, poi riprendo la corsa nel vano tentativo di afferrarlo. Il risultato è che mentre lo rincorro mi perdo quello che sto vivendo. Ho imparato che assaporarlo per quel che è e non per quel che vorrei fosse mi permette lungamente di esser più serena. Ho imparato che passa in fretta, che pare quasi di afferrarlo e già non c’è più. Perciò vivo! Vivo i minuti, le ore, scandisco il tempo rendendolo prezioso e unico perché io possa ricordarmene.
      Le pesche hanno sempre fatto parte della mia estate e ci tenevo moltissimo a raccontarle qui, in questo luogo speciale. Volevo catturarne tutta la loro dolcezza mescolata ai profumi di sempre. Un abbraccio forte❤️

  2. L’amore e la passione inondano le tue ricette dal sapore unico, ne fanno uno scrigno prezioso per i meno esperti e rimane lì a portata di mano, per chi sa apprezzare i toni genuini e non scontati.
    Cucinare è un’arte e saper unire gli ingredienti sapientemente, ma non in modo casuale e banale, non è da tutti.
    Ti faccio i miei complimenti Melania, in punta di piedi trasmetti piccoli segreti colmi di sentimento, i tuoi ricordi evocano profumi e pietanze speciali…
    Piccoli ma importanti insegnamenti in una vita frenetica che spesso, troppo spesso, si dimentica dei fondamenti, dei sogni, dei colori, dei sapori, di ciò che rende tutto magicamente armonioso….
    Insomma, è una ricetta bellissima!!!
    Eat Voilà…

    1. Non c’è nulla di più buono nel condire i sogni con un pizzico di magia, mescolarli con un filo di poesia e gustarli…
      La cucina che spesso racconto il più delle volte arriva dagli occhietti indiscreti di quando ero piccina. Le mani sapienti di mamma e nonna mi hanno portata qui. Qui dove il profumo richiama costantemente i sapori di casa.
      Avviene quasi tutto in modo naturale ed il più delle volte sono loro (gli ingredienti) a scegliere me. Io mi lascio solo guidare dalle emozioni. Le stesse che mi portano lontano, ma con l’animo fermo lì, dove tutto è possibile.
      Grazie di apprezzare. Di sederti qui al mio fianco per assaporare tutto questo. A presto Federica.

  3. una pizza che incanta come il racconto che porta con sé, fermo istante eterno tanto è quotidiano, solo vostro quanto di tutti, e come una pizza, ripetibile all’infinito e insieme irripetibile. meravigliosa. 💙

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SEGUIMI SU INSTAGRAM

EAT VOILA P.IVA 01659730087 | Powered by Esedigital
×